lunedì 29 dicembre 2014

MUFFIN ALLA RICOTTA CON CUORE DI NUTELLA

MUFFIN ALLA RICOTTA CON CUORE DI NUTELLA


Buongiorno! Oggi voglio proporvi un delizioso dolcetto che ho preparato alcune settimane fa. L'aggiunta della ricotta li rende davvero soffici e la Nutella aiuta per quella nota golosa che non stanca mai.

1 uovo
120gr di zucchero
60gr olio di semi Dante
120gr ricotta
180gr farina
1 bustina di lievito per dolci
nutella


In una terrina lavorare l'uovo con lo zucchero. Unire la ricotta, la farina e l'olio. Mescolare bene e per ultimo unire il lievito setacciato per evitare grumi. Disporre i pirottini in uno stampo ad impronte e riempirli per 1/3 di composto. Mettere in ognuno un cucchiaino di Nutella e coprire con altro composto. Infornare a 180° per 15-20 minuti. Sfornare e lascia raffreddare.

domenica 28 dicembre 2014

TAGLIATELLE CON SUGO DI BRASATO

TAGLIATELLE CON SUGO DI BRASATO



Buona Domenica! Dopo alcuni giorni trascorsi in famiglia eccomi di nuovo su questi schermi. Il freddo è arrivato, la gioia degli amanti della neve e il cruccio di noi amanti del sole, del caldo e dell'estate. In ogni caso il freddo richiede piatti gustosi che scaldino anima e corpo, il brasato o stracotto, chiamatelo come preferite, è uno di questi. Trovate la mia ricetta qui. Oggi però voglio passare al gradino successivo...cosa farne il giorno dopo della carne avanzata e del sughino? Ebbene non c'è niente di più gustoso di una bella tagliatella, magari fatta in casa, condita con questi "avanzi"!

per le tagliatelle:
2 uova
200gr farina 0
1 cucchiaino di olio evo
sale

per il sugo:
brasato avanzato con il suo sughino
burro
parmigiano grattugiato

Disporre la farina a fontana, unire il sale, l'olio e le uova. Iniziare a mescolare partendo dal centro e impastare fino ad ottenere un panetto omogeneo. Coprirlo con pellicola e lasciar riposare per almeno 30 minuti. Stendere la pasta con la macchinetta, infarinarla per bene e ripiegarla su se stessa. Con un coltello ben affilato tagliare le tagliatelle e aprirle con delicatezza. Cuocerle in abbondante acqua salata. A parte in una padella capiente sciogliere una noce di burro. Tagliare a pezzettini lo stracotto e metterlo nella padella aggiungendo anche parte del suo sughetto. Lasciare cuocere il tempo di cottura della pasta aggiungendo se necessario un altro po’ del suo sugo. Saltare le tagliatelle nella padella aggiungendo il sugo rimanente, una manciata di parmigiano e se necessario una noce di burro. 

mercoledì 24 dicembre 2014

TARTUFINI DI PANDORO

TARTUFINI DI PANDORO


Buongiorno e buona Vigilia di Natale! Oggi torniamo con l'ultima uscita dell'anno di Idea Menù e per concludere in bellezza vogliamo proporvi qualche suggerimento per il cenone di San Silvestro. A me questa volta spetta il dolce e ho pensato di unire l'idea carina dei tartufini con un occhio al riciclo dei dolci che magari avanzano durante le festività e che ci troviamo a dover reinventare, inoltre il formato finger è molto di modo ultimamente e anche io mi sono lasciata conquistare!
Sono davvero golosi e uno tira l'altro, proprio come le ciliegie!

per 30 tartufini
2 fette di pandoro
250gr mascarpone
1 bicchierino di liquore a piacere
cacao amaro

Ridurre in pezzettini il pandoro. Metterlo in una terrina e bagnarlo con il liquore. Lasciar riposare per qualche minuto, unire il mascarpone fino a renderlo morbido e modellabile. Formare delle palline e rotolarle nel cacao amaro. Mettere in frigo a riposare per qualche ora. Per rendere il tutto più elegante servire i tartufini dentro dei pirottini di carta.

Ecco il resto del menù che vi proponiamo:
l'antipasto di Carla: quenelles di salmone al cacao
il primo di Elena: cannelloni di crespelle
il secondo di Tania: polpette di cotechino

martedì 23 dicembre 2014

TRONCHETTO SALATO CON SPECK E CREMA DI FUNGHI

TRONCHETTO SALATO CON SPECK E CREMA DI FUNGHI


Buon martedì! Oggi voglio proporvi un antipasto che io vedo molto adatto per le feste, si tratta del tronchetto, ma non il classico dolce, si tratta di una originale versione salata! E' molto semplice e veloce da realizzare, l'unica accortezza è lasciarlo riposare per almeno 1 ora in frigo prima stendere la copertura e servire.

2 fette lunghe di pane da tramezzini
speck a fette
2 robiole
una manciata di noci
1 scatoletta di funghi trifolati
sale
pepe

Mettere su un foglio di carta forno una accanto all'altra le fette di pane e sovrapporle leggermente per il verso della lunghezza. Coprire con un altro foglio di carta forno e stenderle delicatamente con il matterello in modo che risultino ben attaccate. Frullare i funghi scolati con la robiola fino ad ottenere una crema liscia. Disporre lo speck sopra il pane e spalmare poi sopra di esso la crema di funghi. Arrotolare aiutandosi con la carta forno. Chiudere bene e mettere a riposare per almeno 1 ora in frigo.
A parte frullare l'altra robiola con le noci, spalmarla sopra il tronchetto e praticare delle venature con la forchetta. Decorare con dei gherigli di noci e servire tagliato a fette.



sabato 20 dicembre 2014

PANETTONE CON GOCCE DI CIOCCOLATO

PANETTONE CON GOCCE DI CIOCCOLATO


Buon sabato! Il conto alla rovescia per l'arrivo del Natale è cominciato da tempo ma ormai siamo proprio agli sgoccioli, mancano solo 5 giorni!!
Una delle star indiscusse delle feste è il panettone e quest'anno ho voluto anche io provare a prepararlo in casa. La ricetta è più complicata da spiegare che da realizzare, bisogna solo organizzarsi bene con i tempi per non trovarsi a impastare o a cuocere nel cuore della notte!
Il risultato è stato davvero soddisfacente, a maggior ragione l'orgoglio di averlo preparato con le proprie mani!
Vi ho incuriosito almeno un po'? 

per 2 stampi da 1kg

primo impasto:
150gr farina 00
90gr acqua
10gr lievito di birra

secondo impasto:
500gr farina manitoba
150gr zucchero
200gr latte
3 uova medie
2gr lievito di birra

terzo impasto:
200gr burro morbido
5 tuorli
300gr farina manitoba
3 cucchiaini di miele d'acacia
130gr zucchero
5gr sale
scorza grattugiata di 1 arancia e 1 limone
2 bustine di vanillina
100gr gocce di cioccolato

Pesare il burro e aromatizzarlo con la scorza degli agrumi e la vanillina.
Procedere al primo impasto: sciogliere il lievito nell'acqua tiepida, unire la farina e preparare un panetto. Porlo in una ciotola, coprire con pellicola e far lievitare in un luogo tiepido per almeno 5 ore.
Secondo impasto: riprendere il panetto e unire lo zucchero. Sciogliere il lievito in 50gr di latte tiepido. Unire il latte con il lievito all'impasto, le uova, la farina manitoba e impastate incorporando anche il latte rimasto. Lavorare la massa con la planetaria per 20 minuti, fino a che si staccherà completamente dalla ciotola. Lasciarlo lievitare sempre protetto con la pellicola per altre 5 ore o comunque fino al raddoppio. 
Terzo impasto: riprendere la pasta, unire la farina manitoba, i tuorli, il miele, lo zucchero e il sale. Incorporate solo alla fine il burro morbido. Impastare a lungo e completare unendo le gocce di cioccolato lavorando velocemente. Dividere la massa in due parti e porle negli stampi. Lasciarli lievitare almeno 8 ore sempre protetti (io li ho messi all'interno del forno). Durante la lievitazione la massa deve superare il bordo degli stampi di carta. Incidere la superficie con un coltello molto affilato e infornare a 170°-180° per 30-35 minuti. Sfornare e mettere a raffreddare capovolti. Io ho utilizzato a questo scopo degli spiedini infilati alla base dei panettoni.
Una volta raffreddati sono pronti da servire.

Io accompagno spesso il panettone con una cremina molto semplice. Per realizzarla servono:
mascarpone
zucchero
liquore a piacere

In una terrina mescolare energicamente il mascarpone con 1-2 cucchiai di zucchero. Aggiungere poi un bicchierino circa di liquore e montate per bene con l'aiuto di un cucchiaio la cremina. Servitela in una coppetta accanto al panettone, è una vera delizia!

mercoledì 17 dicembre 2014

BUDINO DI PANETTONE

BUDINO DI PANETTONE


Buon pomeriggio! Eccoci finalmente arrivati al dolce del mio menù per la Vigilia. Si tratta di un dolce del riciclo o una maniera diversa di servire il panettone ed è davvero molto goloso. I passaggi da effettuare sono piuttosto semplici, basta prestare attenzione alla montatura delle uova e alla cottura a bagnomaria.
La novità è inoltre che ho aperto un mio canale you tube e questa sarà la seconda video ricetta che ci potete trovare. E' spiegata passo passo nel video con tantissime foto di tutti i passaggi e il tutto a tema natalizio.
Ecco dunque il video per vedere come si prepara questa deliziosa bontà!


martedì 16 dicembre 2014

Risotto gamberi, zucchine e zafferano

RISOTTO GAMBERI, ZUCCHINE E ZAFFERANO


Buongiorno! Oggi continuiamo con il menù della Vigilia. Dopo l'antipasto che trovate qui e il secondo che ho proposto qui, eccoci arrivati al primo. Ho optato per un risotto colorato e profumato. E' una combinazione che io adoro e che trovo sia perfetta per questa occasione.

Per 4 persone
350gr riso e farro
5-6 pistilli di zafferano o una bustina
200gr gamberetti surgelati
1-2 zucchine
brodo vegetale
sale rosa
1/2 bicchiere di vino bianco
1 caprino

Preparare il brodo vegetale nella maniera tradizionale o con il dado home made.
In una risottiera tostare il riso con le zucchine lavate e tagliate a dadini. Sfumare con il vino e unire i gamberetti e lo zafferano sciolto in poco brodo. Se utilizzate i pistilli necessitano di 5 min di infusione per sprigionare tutto l'aroma.  Portare a cottura con il brodo. Aggiustare di sale e mantecare con il caprino. Servire ben caldo e a piacere decorare con due bastoncini di buccia di zucchina.

lunedì 15 dicembre 2014

COZZE GRATINATE

COZZE GRATINATE



Buongiorno! Oggi voglio proporvi un'altra ricetta per il Natale. Resto ancora in tema menù della Vigilia e questa volta si tratta di un antipasto. Sembra lungo e laborioso da preparare, ma con un po' di organizzazione in 30 minuti è pronto. Questo ripiena presenta una gustosa aggiunta che ad un primo sguardo può sembrare stonata, ma all'assaggio stupisce tutti.

1 retina di cozze
pane grattugiato
prezzemolo
sale rosa
pepe bianco
olio evo
1/2 bicchiere di vino bianco
1 fettina di mortadella

Pulire le cozze o per rendere la preparazione più veloce comprarle già sbissate (senza ciuffo). Lavarle e metterle in un tegame ampio sul fuoco. Bagnare con il vino e coprire con il coperchio. Lasciare cuocere fino a che sono tutte aperte, spegnere e lasciar intiepidire. Preparare la gratinatura mettendo nel mixer il pane, il prezzemolo, la mortadella tagliata a pezzetti, sale e pepe. Rimuovere la conchiglia vuota e disporre quella con il frutto su una placca rivestita di carta forno. Aiutandosi con due cucchiaini riempire con la panure tutte le conchiglie. Passare un filo di olio e infornare a 200° per pochi minuti fino a che non sono ben dorate. Sfornare e servire subito.

mercoledì 10 dicembre 2014

MEDAGLIONI DI SALMONE AL PEPE VERDE

MEDAGLIONI DI SALMONE AL PEPE VERDE


Buon mercoledì! Continua il conto alla rovescia per il Natale e continuano le mie proposte festive. Oggi sono in compagnia di Idea Menù e vogliamo proporvi un menù per la Vigilia di Natale a base di pesce. Qui da me trovate il secondo. Ho optato per qualcosa di semplice e abbastanza veloce da preparare.

per 4 persone
4 fette di salmone
1 scalogno
pepe verde in salamoia (Tec-al)
100ml panna
vino bianco secco
olio evo
2 cucchiai di salsa di pomodoro
brodo di pesce o vegetale

Preparare i medaglioni di salmone eliminando la parte centrale con la lisca, rimuovere anche la pelle dalle due estremità della fetta e ripiegarle all'interno in modo da occupare la parte dove prima c'era la lisca. Legare il medaglione con dello spago da cucina. A parte mettere in un tegame 2 cucchiai di olio e lo scalogno tritato. Quando sarà trasparente unire i grani di pepe e la salsa di pomodoro. Unire la panna e qualche cucchiaio di brodo e fate cuocere per 5 minuti. In un tegame a parte scaldare altri due cucchiai di olio e unire i medaglioni, cuocere per 2-3 minuti, girare e sfumare con il vino. Unire ora i medaglioni al sugo, cuocere per altri 10 minuti circa con il coperchio. Servire i medaglioni nappandoli con il sughetto.

Ecco le altre portate:
da Elena l'antipasto: vol-au-vent ai gamberetti
da Tania il primo: ravioli ripieni di cernia

lunedì 8 dicembre 2014

I CUPCAKE DI NATALE

I CUPCAKE DI NATALE


Buon lunedì e buona immacolata a tutti. 
Oggi voglio proporvi la mia prima video ricetta creata in collaborazione con Eridania.
Ecco il link a cui visualizzarlo, si trova sulla mia pagina Facebook:




domenica 7 dicembre 2014

RISO, FARRO E ORZO CON FINOCCHI E SALSICCIA

RISO, FARRO E ORZO CON FINOCCHI E SALSICCIA


Buona domenica! L'ora di pranzo si avvicina e io voglio suggerirvi un piattino semplice ma davvero gustoso. I finocchi sono una di quelle verdure che in questo periodo si trovano a buon prezzo sui banchi del fruttivendolo e così ho pensato di utilizzarlo in una maniera un po' insolita per me. Il risultato finale è stato stupefacente, delizioso e ricco. 

per 2 persone
160gr di riso, farro e orzo
1 scalogno
1 finocchio
1 salsiccia
1/2 bicchiere di vino bianco
brodo vegetale (io fatto con dado home made)
parmigiano grattugiato
pepe
olio evo

Lavare e tagliare a pezzetti il finocchio. Mettere sul fuoco un pentolino colmo di acqua con 2 cucchiai di dado vegetale home made e lasciar scaldare. In una risottiera mettere un filo di olio e lo scalogno a soffriggere. Unire poi il finocchio, la salsiccia privata della pelle e tagliata a pezzettini. Unire infine il mix di cereali e sfumare con il vino bianco.  Portare a cottura il riso con il brodo. Mantecare con del parmigiano, completare con una grattata di pepe e servire.

venerdì 5 dicembre 2014

I PIZZA MUFFIN

I PIZZA MUFFIN



Buongiorno! Oggi voglio proporvi una ricettina veloce e molto simpatica da proporre come antipasto per una cena tra amici o in famiglia. Io l'ho proposto qualche giorno fa come piatto unico al posto della classica pizza ed è stato apprezzato da tutti quindi ho deciso di proporli anche a voi.
Ho visto la ricetta in qualche blog ma da smemorina come sono non ricordo quale purtroppo.

250gr farina 0
100gr patate lesse
40gr olio evo Dante
100ml latte
1/4 di cubetto di lievito di birra
1 cucchiaino di sale

passata di pomodoro
1 mozzarella
origano

Nell'impastatrice o nella ciotola versate la farina, unite le patate lesse schiacciate, il lievito sciolto in parte del latte tiepido e iniziare ad impastare. Unire poi il resto del latte, l'olio e infine il sale. Impastare fino ad ottenere un panetto omogeneo. Risulterà piuttosto appiccicoso, ma questo è il segreto della sua morbidezza!
Mettere in un luogo tiepido e lasciar lievitare per un paio d'ore, fino a raddoppio. Tagliare la mozzarella a cubetti e tamponarla con un pochino di carta assorbente. Mescolare il pomodoro con un filo di olio, l'origano e un pizzico di sale. Riprendere la pasta, staccarne una piccola porzione 30gr circa, appiattirla leggermente e mettere al centro due cubetti di mozzarella, richiudere a pallina e mettere nello stampo per muffin. Lasciar lievitare per altre due ore circa. Riprendere i muffin e creare una piccola fossetta in cima senza sgonfiarli e mettere altri due cubetti di mozzarella. Completare con un cucchiaio di pomodoro e spalmarlo sopra. Informare a 180° per 20 minuti. Sfornare, lasciar intiepidire e servire.

martedì 2 dicembre 2014

CREMA TIEPIDA ALL'ARANCIA E LIMONE

CREMA TIEPIDA ALL'ARANCIA E LIMONE


Buon pomeriggio! Oggi è il secondo giorno d'avvento e voglio proporvi un'altra ricetta utile per i nostri menù delle feste. Questa volta è tratta dal libro "Dolci al cucchiaio" della scuola di cucina del "Cucchiaio d'argento". Semplice nella preparazione e con pochi ingredienti. Le star del piatto sono gli agrumi che ora iniziano ad essere di stagione e nelle nostre case durante il periodo natalizio non possono mancare.


per 4 persone
80gr zucchero
6 tuorli
1/2 litro di latte
1 arancia
1 limone

Preriscaldare il forno a 180°. In una casseruola versare il latte, aggiungere lo zucchero e la buccia grattugiata di 1/2 arancia e 1/2 limone. Porre sul fuoco e portare ad ebollizione. Intanto spremere gli agrumi, frullare a bassa velocità il succo con i tuorli, aggiungere il latte bollente versandolo a filo mentre si mescola. Suddividere il composto in 4 o più pirofiline individuali, trasferirle in un tegame e versare acqua fino a che raggiunga metà altezza delle pirofiline. Cuocere a bagnomaria in forno per 20 minuti. Ritirarle dal forno, lasciarle intiepidire e servirle in tavola nello stesso recipiente di cottura.

lunedì 1 dicembre 2014

IL NOSTRO CALENDARIO DELL'AVVENTO!

IL NOSTRO CALENDARIO DELL'AVVENTO!


Buongiorno! Eccoci arrivati a dicembre e all'inizio dell'avvento. Quest'anno abbiamo pensato ad un progetto di riciclo, con i cartoncini interni ai rotoli della carta igienica in realtà. Una bella mano di acrilico e il gioco è fatto.

Occorrente:
25 tubi interni della carta igienica
colori acrilici (verde, marrone, oro/giallo)
1 pennarello indelebile
nastro biadesivo
colla a caldo
cartoncini colorati (verde e marrone)
scatola della pasta vuota

Per prima cosa dipingere i tubi con i colori acrilici. Ne serviranno 4 marroni, 1 oro e 20 verdi. Lasciare asciugare. Nel frattempo ritagliare i coperchietti dai cartoncini facendo un cerchio e 1 linguetta per quelli davanti e 1 cerchio con 2 linguette per quelli dietro. Aprire la scatola della pasta e disegnare una cometa, ritagliarla e dipingere anch'essa. Scrivere sui tappini davanti i numeri con il pennarello indelebile. Incollare con il biadesivo i tappini anteriori e posteriori sui rotoli ormai asciutti. Comporre l'albero incollando i vari rotoli con la colla a caldo. Infine applicare la stella cometa davanti al rotolo color oro e disporlo in cima all'albero. Inserire i cioccolatini o le caramelle nelle caselline e il gioco è fatto!

domenica 30 novembre 2014

CHILI CON CARNE

CHILI CON CARNE


Buona domenica! Eccomi finalmente a poter dedicare un po' di tempo al mio spazietto dopo una settimana e un weekend impegnativo. Inutile dire che ho tantissimi progetti in testa, ma troppo poco tempo per realizzarli. Facendo un po' il punto della situazione manca meno di un mese a Natale e io devo ancora parlarvi delle vacanze estive...
Per il momento accontentatevi di questo piattino tex mex super goloso, almeno con i sapori vi porterò nel caliente mexico, magari su una bella spiaggia...

per 2 persone
300gr macinato misto
1 cipolla piccola
1 peperone rosso
100gr passata di pomodoro
200gr di fagioli rossi in scatola
1 cucchiaio di spezie miste
3 cucchiai di olio di oliva Dante
1 peperoncino rosso
sale
3 tortillas

In una casseruola scaldare l'olio, unire la cipolla tritata e rosolare. Aggiungere il peperone tagliato a striscioline e lasciare insaporire per qualche minuto. Unire ora la carne e mescolare finchè diventa chiara, poi le spezie e il peperoncino, infine il pomodoro. Mescolare e cuocere per 20 minuti circa. Aggiungere i fagioli scolati e sciacquati dal liquido di conservazione. Cuocere per altri 10 minuti. Servire il chili con le tortillas scaldate velocemente su una piastra.



mercoledì 26 novembre 2014

BACI DI DAMA PER DELLE DOLCI IDEE REGALO

BACI DI DAMA PER DELLE DOLCI IDEE REGALO


Buongiorno! Eccoci con un nuovo appuntamento con Idea Menù, questa volta il tema sono i regali home made per Natale e le nostre proposte si sono concentrate sui dolci.
La mia proposta sono i baci di dama, non troppo complicati da preparare, basta solo seguire qualche accorgimento e rispettare i tempi di riposo.

130gr farina 00
100gr zucchero
100gr burro
100gr nocciole
1 tuorlo
75gr zucchero per la farina di nocciole
100gr cioccolato fondente
1 pizzico sale

Tostare le nocciole in forno a 180° per circa 10 minuti. Quando sono dorate eliminare la pellicina e frullarle nel mixer con lo zucchero. In una terrina con un cucchiaio di legno lavorare a crema il burro con lo zucchero e il tuorlo. Aggiungere in un solo colpo la farina 00, quella di nocciole e il sale. Creare una palla e lasciate riposare in frigo per almeno 1 ora. Formare delle piccole palline e farle riposare in freezer per 5 minuti. Posizionarle su una teglia ricoperta con carta forno ben distanziate fra loro e cuocere a 180° per circa 10 minuti. Fare sciogliere a bagnomaria il cioccolato mescolando spesso. Lasciarlo raffreddare lievemente e spalmarlo su una metà del biscotto, ricoprire con l'altro e lasciar indurire.

Ecco le altre proposte:
Carla: ciambelline di Natale
Elena: vanillekipferl, biscotti alla vaniglia tirolesi
Tania: cupcakes alla nutella

lunedì 24 novembre 2014

LASAGNE ALLA BOLOGNESE

LASAGNE ALLA BOLOGNESE


Buon lunedì! Qui oggi è festa e quindi ho decido di deliziarvi con un classico, le lasagne alla bolognese! Sono un piatto della tradizione, molto gustose e saporite. E' inutile dire che a casa nostra fanno domenica, ma quando le preparo ne faccio in abbondanza in modo da poterle congelare e mettere in forno al volo se necessario. Infatti è bene ricordare che il freezer è una risorsa enorme, l'importante è imparare ad utilizzarlo, mantenerlo ordinato e usare la fantasia.

ragù
besciamella
parmigiano grattugiato

per la pasta:
2 uova
200gr farina
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di olio

Preparare il ragù come indicato qui. Preparare la sfoglia disponendo la farina a fontana, unire il sale, le uova e l'olio. Iniziare ad impastare aiutandosi con una forchetta dal centro prendendo pian piano la farina dai bordi. Creare un panetto omogeneo e lasciar riposare per almeno 30 minuti. 
Trascorso il tempo di riposo stendere la sfoglia e tagliare dei rettangoli di dimensioni giuste per la teglia che intendete utilizzare. Sbollentarle per qualche minuto in abbondante acqua salata già in ebollizione, scolarle su un canovaccio e tamponarle. Preparare la besciamella come spiegato qui.
Iniziare a comporre la lasagna sporcando con un po' di besciamella il fondo della teglia, mettere uno strato di pasta, uno di besciamella, uno di ragù e completare con abbondante parmigiano grattugiato. Proseguire con la sfoglia e così via fino a riempire la teglia. Infornare a 180° per 35-40 minuti. Sfornare e servire.


mercoledì 19 novembre 2014

COSCIOTTO DI TACCHINO ARROSTO

COSCIOTTO DI TACCHINO ARROSTO


Buon pomeriggio! Eccomi con una nuova ricettina. Inizia a farsi sentire il freddo e la sera si trova con piacere a tavola qualcosa di caldo e sostanzioso. Questo taglio del tacchino è meno costoso del classico petto, ma molto gustoso e tenero. Io l'ho accompagnato con un contorno di patate, ma anche un'insalata ci sta benissimo.

1 coscia di tacchino
salvia, rosmarino, aglio, sale (tutto tritato ben fine)
olio
succo di limone (per me Polenghi)

In una pentola con i bordi alti mettere un filo di olio. Massaggiare la carne con le erbe aromatiche su tutti i lati e rosolare per bene nella pentola. Sfumare con il succo di limone e lasciar cuocere per circa 2 ore rigirandolo ogni 15-20 minuti. Servire ben caldo con contorno a piacere.

domenica 16 novembre 2014

SBRICIOLATA AL CIOCCOLATO CON CREMA DI MASCARPONE

SBRICIOLATA AL CIOCCOLATO CON CREMA DI MASCARPONE


Buongiorno! Oggi è domenica è il dolcetto è d'obbligo. In questo caso è una sbriciolata assolutamente degna di nota. La foto è di una sola micro fetta perchè non sono arrivata in tempo per il resto, era già sparito!
A mio avviso sarebbe un dolce adatto anche alle cene di Natale, è semplice e super mega iper goloso!
Qui procede tutto come al solito, in fase di stallo dal tirocinio, ma con mille altri impegni e soprattutto la necessità di iniziare a preparare gli esami di gennaio con annessi progetti di grafica. 


per la base:
200gr farina 00
30gr farina di cocco
20gr cacao amaro
100gr zucchero
1 uovo
50gr burro fuso
latte qb

per la crema:
250gr mascarpone
1 bicchierino di Porto
1 cucchiaio di zucchero
30gr farina di cocco
3 cucchiai di crema di nocciole (io Nocciolata Rigoni)
latte qb

In una terrina amalgamare tutti gli ingredienti della base fino ad ottenere un panetto omogeneo. Lasciar riposare in frigo per circa 30 minuti. Stendere 2/3 della pasta e disporla in una tortiera per creare il guscio. Preparare la crema stemperando il mascarpone con un po' di latte e il liquore. Unire lo zucchero, la farina di cocco e la crema di nocciole. Versare la crema nel guscio e completare sbriciolando la pasta restante sulla superficie. Infornare a 180° per 35-40 minuti. Sfornare, lasciare intiepidire (se ve lo permettono!) e servire.

venerdì 14 novembre 2014

RISOTTO AI GAMBERI

RISOTTO AI GAMBERI


Buongiorno! Oggi è venerdì e quindi pesce, ma iniziamo già a guardare con un occhio ai menù delle festività e quindi ecco il perchè della mia portata di oggi. Il fatto che sia uno dei risotti che più adoro è solo una coincidenza! 
Come tante ricette che adoro lo preparo spesso ma non so perchè non lo avevo mai fotografato. Qualche sera fa, giusto un istante prima di iniziare con la prima forchettata, mia sorella con voce canzonatoria mi ricorda che ormai fotografo tutto ed è un caso raro che quella sera si possa iniziare a mangiare senza la foto di rito. A provocazione ci vuole risposta e quindi eccomi con la mia fedele macchinetta a fare qualche scatto!
La realizzazione è davvero molto semplice, bastano pochi accorgimenti e risulterà cremoso senza l'aggiunta di alcuna diavoleria.

per 4 persone
350gr riso
dado vegetale home made (se ci fosse il brodo di pesce sarebbe meglio!)
20 gamberoni (belli grossi) o 200gr gamberetti (quelli surgelati)
1/2 bicchiere di vino bianco
sale
pepe bianco
una noce di burro
olio di oliva (io Dante)
scalogno (facoltativo)

In una pentola capiente scaldare l'acqua per il brodo. Quando arriva ad ebollizione unire un paio di cucchiai di dado home made (trovate la mia ricetta qui). In una risottiera mettere un filo di olio e rosolare lo scalogno tagliato sottile. Unire il riso e farlo tostare. Sfumare con il vino bianco e cominciare la cottura del riso con il brodo. Se utilizzate i gamberetti congelati è meglio farli bollire pochi minuti in acqua, se invece usate i gamberoni freschi non è necessario. Tagliare a pezzi i gamberoni e unirli al riso quando mancano circa 4-5 minuti di cottura. Aggiustare di sale se necessario e mettere una bella macinata di pepe. Spegnere il fuoco e mantecare con un pochino di burro. Servire ben caldo.




giovedì 13 novembre 2014

PATATE ALLO ZAFFERANO

PATATE ALLO ZAFFERANO


Buongiorno! Oggi voglio proporvi un contorno veloce e sfizioso. Avevo salvato tempo fa questa ricetta vista da Claudia e una sera avevamo voglia di qualcosa di particolare ma in casa c'erano solo le patate come verdura e di uscire proprio non mi andava, ecco allora che ho estratto l'asso nella manica, il mio archivio di piatti da provare. Non serve davvero dire che sono deliziose e poi grazie allo zafferano hanno un colore strepitoso!

3 patate
1 bustina di zafferano
olio evo
sale
rosmarino

Pelare le patate e lessarle per 10 minuti in abbondante acqua. Scolarle e passarle in padella con un filo di olio. Unire lo zafferano sciolto in acqua tiepida. Cuocere senza coperchio per 10 minuti aggiungendo acqua se necessario. Aggiustare di sale e unire qualche ago di rosmarino tritato. Servire subito.

mercoledì 12 novembre 2014

TARTELLETTE AL RADICCHIO

TARTELLETTE AL RADICCHIO


Buongiorno! Eccoci con un nuovo appuntamento con la rubrica Idea Menù. Oggi vi proponiamo un menù a tema invernale. Io ho preparato l'antipasto. In questo caso mi sono ispirata ai prodotti che si vedono adesso sui banchi del mercato. Quello che più aspetto con ansia è il radicchio rosso (meglio se il classico trevigiano!)

Per la pasta matta alla ricotta:
100gr ricotta
100gr farina 0
75gr acqua
sale

per la farcia:
1/2 cespo di radicchio trevigiano
100gr stracchino
olio evo (Dante per me)
vino bianco
sale
pepe nero

per guarnire:
speck a cubetti

Lavare e tagliare il radicchio a striscioline sottili. In una padella scaldare un filo di olio e unire il radicchio. Sfumare con il vino bianco e continuare la cottura. Lasciare raffreddare e nel frattempo preparare la pasta. In una terrina mescolare la ricotta con la farina, il sale e l'acqua. Ottenere un panetto compatto e stenderlo piuttosto sottile. Rivestire degli stampini per tartellette, bucherellare il fondo, coprire con della carta forno e dei legumi secchi e cuocere a 180° per 15-20 minuti circa. Frullare il radicchio con lo stracchino e aggiustare di sale e pepe. In una padellina rosolare velocemente lo speck.  Farcire le tartellette e decorare con i cubetti di speck.

Ed ecco il resto del menù:

domenica 9 novembre 2014

CREPES DI FARINA DI CASTAGNE CON RICOTTA E MIELE

CREPES DI FARINA DI CASTAGNE CON RICOTTA E MIELE


Buon pomeriggio! Tante cose bollono in pentola e anche per questo motivo riesco a passare più raramente di prima a parlare con voi in questo mio piccolo spazio. Eccomi con la seconda ricetta preparata con i prodotti che ho ricevuto in omaggio durante la mia esperienza in Valle Camonica. Si tratta di un dolce leggero o uno spuntino particolare. Velocissimo da preparare e molto sfizioso.

100gr farina di castagne
1 cucchiaio di farina 00
acqua o latte qb
una noce di burro
ricotta
miele di castagno

In una terrina mescolare le due farine e unire il liquido (acqua o latte) fino ad ottenere una pastella cremosa.  Ungere con il burro una padella piatta ben calda e versare un mestolo di pastella facendola roteare come per le classiche crepes. Far cuocere per pochi minuti poi girare a cuocere l'altro lato. A parte lavorare la ricotta con due cucchiaini di miele. Farcire le crepes con la ricotta, ripiegarle a ventaglio e impiattare. Prima di servire nappare con un pochino di miele.

giovedì 6 novembre 2014

TORTINE DI VERDURE CON PASTA MATTA ALL'OLIO

TORTINE DI VERDURE CON PASTA MATTA ALL'OLIO


Buon pomeriggio! Come sempre mille impegni, mille mila idee per la testa e le ore della mia giornata volano via veloci sparendo tra le mie mani senza lasciarmi scampo. Oggi finalmente, dopo aver smaltito un po' di lavoretti arretrati, eccomi a proporvi una nuova ricetta. Come già anticipato la mia latitanza è dovuta al fatto che sto svolgendo proprio in questi giorni il mio tirocinio per l'università, motivo per cui cerco di dedicare la maggior parte del mio tempo libero a chi mi circonda dovendo così tralasciare un pochino quello virtuale. Immagino che sappiate benissimo quali siano le difficoltà di conciliare tutto e che quindi capirete se non riesco ad aggiornare la paginetta con la costanza di prima. Detto questo pensiamo alla proposta di oggi, dopo una ricetta non proprio light ma gustosa si torna sul giusto binario. Se come me adorate la pasta sfoglia ma non tutti i grassi che contiene questa ricetta fa per voi. Si tratta di una pasta matta con ridotta quantità di calorie ma molto simile all'originale, almeno nel gusto.

per la pasta:
200gr farina 00
sale
150ml acqua tiepida
3 cucchiai di olio evo (io Dante)

per il ripieno di verdure:
1/2 peperone
1 zucchina
1/2 melanzana
1 mozzarella
sale
pepe

per il ripieno alternativo:
prosciutto cotto a fette 
emmental
mozzarella

In una terrina mescolare la farina con un pizzico di sale. Unire l'olio e l'acqua in modo graduale. Creare un impasto compatto e lasciarlo riposare pochi minuti. Nel frattempo tagliare le verdure e cuocerle in padella ben calda con un filo di olio. Tagliare a dadini la mozzarella e metterla da parte. Per il ripieno alternativo tagliare a striscioline il prosciutto e a cubetti i formaggi. Stendere la pasta e rivestire degli stampini monoporzione. Bucherellare il fondo e riempirne alcune con le verdure e i cubetti di mozzarella e le altre con il prosciutto e il formaggio a cubetti. Infornare a 180° per 25-30 minuti.




domenica 2 novembre 2014

CASONCELLI DI CASTAGNE, PORCINI E FORMAGGI DELLA VALLE CAMONICA

CASONCELLI DI CASTAGNE, PORCINI E FORMAGGI DELLA VALLE CAMONICA


Buona domenica! Eccomi finalmente con la ricetta che vi prometto da ormai troppo tempo. Come già ho detto in altri post ho avuto l'onore di partecipare alle giornate di Multimedialand, oltre ai prelibati banchetti che vi ho illustrato qui, ho anche avuto il piacere di partecipare ad alcune lezioni. La prima riguardava i Caicc, una pasta ripiena tipica preparata dalla signora Grazia Ducoli, ristoratrice molto affermata della zona. Inoltre abbiamo assaggiato nel ristorante "Da Sapì" i casoncelli, simili ai precedenti tranne per il fatto che non stanno in piedi nel piatto e che sono di dimensioni medie.
Ho voluto dunque preparare dei simil casoncelli con i prodotti di cui sono stata omaggiata alla fine dei tre giorni di scoperte gastronomiche.

per la pasta:
100gr farina di castagne
100gr farina 0
2 uova intere
sale

per il ripieno:
100gr stilter grattugiato
100gr rosa camuna a cubetti
15gr funghi porcini secchi
pepe qb

per condire:
burro fuso
stilter grattugiato

Mescolare sulla spianatoia le due farine e creare la fontana, rompere all'interno le uova e unire un pizzico di sale. Iniziare ad impastare e creare una pasta compatta. Avvolgerla nella pellicola e farla riposare per almeno 30 minuti. Preparare il ripieno mescolando in una terrina i formaggi, con i funghi precedentemente ammollati e tagliati finemente. Aggiustare di sale e pepe. Stendere la sfoglia piuttosto sottile, ricavare con uno stampino dei cerchi e disporre una noce di ripieno su una metà del cerchio e ripiegarlo a mezzaluna. Procedere così fino ad esaurimento degli ingredienti. Cuocere i casoncelli in abbondante acqua salata e condirli in padella con del burro fuso. Impiattare e completare con una grattugiata abbondante di stilter.

mercoledì 29 ottobre 2014

WOOPIE PIES PER IL GIORNO DEL RINGRAZIAMENTO

WOOPIE PIES PER IL GIORNO DEL RINGRAZIAMENTO


Buongiorno! Eccoci con un nuovo appuntamento con la rubrica Idea Menù. Oggi purtroppo sono un po' in ritardo a causa di impegni legati al tirocinio e di una brutta colica. Per fortuna ora la situazione è leggermente migliorata, quindi eccomi a presentarvi la mia ricetta.
I woopie pies sono una ricetta tipica americana e cercando qua e là ho scoperto che non possono mancare nel grande pranzo allestito per il giorno del ringraziamento.

250gr farina
50gr cacao amaro
170gr zucchero
30gr miele
1/2 bustina di lievito
1 bustina di vanillina
250ml latte tiepido
1 uovo
1 pizzico di sale
120gr burro

per farcire:
panna montata

Montare il burro morbido con lo zucchero aiutandosi con delle fruste elettriche. Unire poi l'uovo, la vanillina, il sale e il miele. Setacciare il cacao con la farina e il lievito. Versare nel composto metà del mix di farina e metà del latte. Mescolare con un cucchiaio di legno fino a renderlo omogeneo. Unire ora la metà restante di farine e latte e mescolare bene. Aiutandosi con due cucchiaini fare dei piccoli mucchietti su una teglia foderata di carta forno. Infornare a 180° per 10 minuti. Sfornare e lasciar raffreddare. Montare la panna ben fredda e farcire un dischetto, coprire con un altro e creare dei "sandwich". 

Io ho utilizzato anche parte del composto per fare dei muffin, che sono riusciti deliziosi. Inoltre ho farcito alcuni woopie con il gelato al cocco, poco tradizionali ma assolutamente fantastici!


Ecco le altre proposte del nostro menù:
Cornbread (pane di mais) di Cinzia
Apple pie (torta di mele) di Tania


mercoledì 22 ottobre 2014

PIZZA CON ROSA CAMUNA E FUNGHI GALLETTI

PIZZA CON ROSA CAMUNA E FUNGHI GALLETTI


Buongiorno! Il tirocinio è iniziato e quindi il tempo a mia disposizione si riduce ancora di più, ma sono convinta che l'organizzazione fa la forza quindi speriamo bene che funzioni davvero così! Comunque presto ci saranno nuovi aggiornamenti e se non mi sentite non è perchè vi ho abbandonami, ma probabilmente perchè la sera sono crollata prima di riuscire a scrivere due righe.
 Vi parlo ancora una volta del formaggio che ho comprato nel mio weekend in Valle Camonica. Questa volta ho deciso di abbinarlo a dei freschissimi funghetti raccolti dai nonni. La spolverata di rosmarino sopra inoltre dona quel tocco aromatico in più!

1/2 dose di pasta per pizza
Rosa Camuna
funghi galletti
rosmarino

Stendere la pasta della pizza in due cerchi uguali e disporli in due teglie. Tagliare a fette il formaggio e posizionarlo sulla pizza in maniera più omogenea possibile. Pulire i funghi e tamponarli con un panno umido per rimuovere eventuali residui di terra, tagliarli e mettere anch'essi sulla pasta. Completare con qualche ago di rosmarino. Infornare a massima temperatura per 5 minuti, mettere la modalità ventilata e cuocere altri 4-5 minuti. Tagliare a spicchi e servire.

martedì 21 ottobre 2014

OMELETTE DI ALBUMI CON SPECK E BRIE

OMELETTE DI ALBUMI CON SPECK E BRIE


Buongiorno! Ancora una ricettina veloce veloce, salvacena. L'insieme non è nemmeno troppo calorolico dato l'uso dei soli albumi.

2 albumi
1 cucchiaio di parmigiano gragrattugiato
Sale (io non l'ho messo)
1 cucchiaino di olio evo

Per farcire:
Speck
Brie

Sbattere gli albumi con il formaggio, una bella macinata di pepe e a piacere unire il sale. Ungere la padella con l'olio e versare il composto. Lasciar cuocere qualche minuto, girare e mentre cuoce l'altro lato farcire con Speck e fettine di brie, ripiegare l'altra parte e lasciar sciogliere il formaggio per pochi secondi con fuoco spento e coperchio. Servire bella calda con contorno di verdure di stagione.

sabato 18 ottobre 2014

ZUPPETTA DI GAMBERI THAI

ZUPPETTA DI GAMBERI THAI


Buonasera! Oggi vi propongo un piatto non proprio light per via del latte di cocco, ma buonissimo! Diciamo che è stato il nostro sgarro in questa settimana, è un comfort food, con quel gusto esotico e speziato. Insomma è stato promosso a uno dei miei piatti preferiti quindi dovete assolutamente provarlo!

per 2 persone
gamberetti o 14 gamberi 
100gr riso
250ml latte di cocco
1/2 cucchiaio di curcuma
1/2 cucchiaio di curry Tec-al
olio evo
sale

Pulire i gamberetti eliminando anche il filo dell'intestino. Bollire il riso in acqua leggermente salata. Scaldare pochissimo olio in una padella e unire i gamberetti, girarli per pochi secondi e coprire con il latte di cocco e unite le spezie. Fare cuocere per 5-6 minuti. Comporre il piatto con il riso, i gamberetti e irrorate con il sugo.

venerdì 17 ottobre 2014

SALMONE AL CARTOCCIO LIGHT, MA CON GUSTO!

SALMONE AL CARTOCCIO LIGHT, MA CON GUSTO!



Buon pomeriggio! Oggi voglio lasciarvi questa ricetta molto molto gustosa. L'ho trascritta da una delle trasmissioni di Simone Rugiati, all'inizio credendoci poco, ma avevo in casa tutto l'occorrente e ho deciso di tentare. Insomma da quella sera l'ho riproposto davvero moltissime volte e non ci ha mai deluso. L'ideale è accompagnarlo con un contorno di verdure fresche o cotte. 
E' un pasto completo e nutriente e soprattutto gustoso anche in fase di dieta. In questo caso ci ho abbinato anche una salsina di lamponi e zenzero che avevo in casa.

1 trancio di salmone
limone
curry Tec-al
paprika dolce
zenzero (se lo trovate)

Marinare per 30 minuti circa il trancio di salmone con tutti gli ingredienti. Non c'è una dose fissa, andate a piacere vostro, noi mettiamo più curry e paprika e poco zenzero, ma sono gusti! 
Trasferire poi il salmone su un foglio di carta stagnola e impacchettarlo per bene. Cuocere così impacchettato su una padella bella calda e cuocere 7 minuti per lato. Spacchettarlo e servire.
Io di solito non aggiungo nemmeno sale, ma in caso potete metterne un pizzico a fine cottura.

Vi ricordo inoltre che è iniziata la 3° edizione di Conosciamoci con La mia famiglia ai fornelli, vi aspetto!

AdSense

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...